3 Mesi per un Sogno – Perché ordinare una piscina in dicembre?

piscinaI mesi invernali e autunnali sono quelli migliori per ordinare e avviare la realizzazione della vostra nuova piscina per poterne godere in tempo all’arrivo dell’estate.

Prendetevi il tempo necessario alla scelta e alla realizzazione della piscina più adatta a voi, in quanto non è una cosa così immediata come potrebbe sembrare.

Uno degli aspetti che spesso vengono sottovalutati quando si decide di realizzare una piscina è il tempo di attesa per il rilascio dei permessi edilizi; i tempi di attesa possono variare da comune a comune o da regione a regione, e quindi la decisone deve essere programmata per tempo.

 

 

Iniziamo analizzando le varie fasi che influenzano i tempi di realizzazione di una piscina:

  1. Decidere, insieme ad un tecnico in fase di sopralluogo, la posizione, la grandezza della piscina, la distribuzione degli spazi solarium e la posizione del locale tecnico;
  2. Progettazione preliminare con ambientazione/rendering e preventivo preciso sui costi degli accessori e delle tecnologie costruttive scelte;
  3. Richiesta autorizzazioni Comunali;
  4. Scavi e installazione piscina;
  5. Rinterro e sistemazione del giardino;
  6. Posa del PVC armato o altra finitura;
  7. Collaudo e messa in funzione.

 Vediamo assieme le varie fasi:

1)     Decidere assieme al tecnico, previo sopralluogo, la posizione della piscina e del locale tecnico

Per realizzare una piscina di qualità, c’è spesso molto da scegliere e valutare, come ad esempio:

  • il disegno geometrico più adatto al proprio spazio giardino;
  • piscina a skimmer o  sfioro;
  • la tecnologia costruttiva strutturale, ovvero decidere se realizzarla in calcestruzzo armato, in pannelli di acciaio, in casseri a perdere di cemento armato o prefabbricata su misura;
  • posizionamento del vano tecnico e scelta se interrato oppure, spazio permettendo, a vista dentro una casetta in legno (per comodità di manutenzione).

Molto spesso la scelta più conveniente per meglio capire le varie soluzioni da adottare è venire presso la nostra azienda, ove tecnici specializzati sapranno capire le vostre esigenze e indirizzarvi sulla soluzione più adatta a Voi; capire le differenze tra un sistema costruttivo e l’altro aiuta a comprende i “Pro e i Contro” di ogni scelta, le quali saranno supportate da esempi di piscine già realizzate. La piscina può essere esterna, interna o anche fuori terra con rivestimento in legno o wpc.

2)     Progettazione preliminare e preventivo preciso dei costi degli accessori e delle tecnologie costruttive scelte

La progettazione di una piscina è una parte molto importante dell’intero iter realizzativo, in quanto si fanno le scelte che poi saranno oggetto di preventivazione. Un’offerta passa attraverso  una buona progettazione, e i nostri tecnici sapranno soddisfare queste esigenze per realizzare una piscina a misura per te. Le scelte da prendere in considerazione possono essere molteplici; elenchiamo qualche esempio:

  • Tecnologia costruttiva strutturale;
  • Il rivestimento interno (se membrana in PVC, piastrelle, mosaico o altre finiture);
  • Tipologia di accesso alla piscina con scalette o altro;
  • Accessori: riscaldamento, nuoto controcorrente, scale o spiagge con effervescenze, copertura a tapparella o con teli, idromassaggio, cascate ornamentali, scivoli e giochi d’acqua e docce solari.
  • I vari sistemi di disinfezione manuali o automatizzati dell’acqua;
  • Le scelte di finitura di bordi e solarium: in pietra, legno, cemento stampato e altre;

3)     Permessi edilizi

normativaLa questione dell’autorizzazione alla realizzazione della vostra futura piscina può sembrare complicata se non si è a conoscenza del Regolamento Edilizio Comunale. Questo cambia da Comune a Comune, e quindi a seconda del Titolo Edilizio richiesto dal vostro Comune (Cila, Scia o Permesso a Costruire) si potranno avere tempi differenti per il rilascio dell’autorizzazione. Ad esempio, se la vostra abitazione ricade all’interno di un vincolo Paesaggistico, bisognerà richiedere ulteriore parere agli organi superiori di controllo, come la Regione, per il rilascio di un Nulla Osta Paesaggistico; con il permesso rilasciato dalla Regione si procederà  alla richiesta di quello in Comune. Altro esempio è  la non possibilità, in alcuni casi,  di realizzazione di una piscina su terreno agricolo. Quindi l’unica cosa certa è che sia necessario un Titolo Edilizio, e i tempi di attesa variano a seconda di quale procedura richiedere per il rilascio del permesso (i tempi possono variare da 1 a 3 mesi o più).

 Per tutti questi aspetti, prima di perdere del tempo in un sogno che poi lascia tutti tristi per il tempo perso, meglio recarsi presso l’ufficio tecnico del proprio comune ed informarsi bene.

 4)     Scavi e installazione piscina

piscina-2b  piscina-3

In marzo ed aprile solitamente vengono le piogge che durano circa un mese e i lavori sono piuttosto laboriosi con la presenza di acqua. Questo fatto può comportare un prolungamento dei tempi di scavo e di realizzazione della platea in cemento armato. Passati i tempi di maturazione del cemento armato della platea, si procede all’installazione della struttura piscina e parallelamente alla realizzazione di tutto l’impianto di ricircolo dell’acqua con il collegamento delle tubazioni al locale tecnico (dove sono presenti pompe, filtri e centraline) e al posizionamento dei fari. Per questi motivi è meglio cominciare questi lavori durante l’inverno.

 5)     Rinterro piscina, sistemazione giardino e realizzazione del Decking

Dopo il montaggio della piscina e delle tubazioni, si provvede al rinterro degli scavi di lavorazione e di servizio, al ripristino e alla realizzazione del decking – solarium ove previsto. Molto importante in quanto come si vede in figura parliamo di un cantiere in giardino; se finiamo per tempo diamo la possibilità all’erba di ricrescere senza trovarsi terra e fango a Giugno/Luglio.

piscina-4  piscina-5

6)     Posa del PVC armato o altra finitura.

Per la posa del rivestimento in PVC armato sono necessari circa 18 °C di temperatura ambientale che ritroviamo solo nel periodo primaverile o all’inizio dell’estate; è quindi necessario in primavera aver finito tutte le fasi preliminari di realizzazione della piscina in modo tale che i rivestimenti come PVC, piastrelle o mosaico possano essere posati alle giuste temperature.

piscina-6

7)     Collaudo e messa in funzione

Seguendo queste tempistiche consigliate la piscina sarà cosi pronta per essere sottoposta a collaudo e messa in funzione in Aprile / Maggio. Potrete cosi godervela con l’arrivo dell’estate con amici parenti e bambini.

piscina-7

Per qualsiasi informazione un nostro tecnico è a vostra disposizione allo 0438 795565  o aquazzura@piscineaquazzura.com

Posted in News.