Pulizia della piscina: gli accessori da usare

pulitore-su-sedute

Chi ha una piscina in giardino lo sa: la pulizia è un aspetto che non si può trascurare. Per il benessere di chi si tuffa in vasca, per il livello di sicurezza dei parametri dell’acqua, per il corretto funzionamento dell’impianto: a trarne beneficio è l’intero sistema piscina. Attenzione, tempo e accessori – quelli giusti – sono gli ingredienti perfetti per una pulito senza macchia in piscina.

Come organizzare la pulizia in acqua?

Assodato che la pulizia non può essere un optional, ora che le temperature iniziano ad alzarsi la cosa migliore da fare per evitare inutili rischi è organizzare la manutenzione ordinaria. Monitorare i valori di pH e cloro, controllare il livello dell’acqua, programmare i cicli di filtrazione, verificare lo stato degli skimmer o della vasca di compensazione dello sfioro, programmare il trattamento dell’acqua: ecco cosa c’è dietro la manutenzione ordinaria della piscina. Si tratta di una serie di attività che vanno programmate: alcune bisogna ripeterle quotidianamente, altre vanno programmate a cadenza settimanale e altre ancora che possono essere gestite in tempi più lunghi, ma in media bastano circa 30 minuti a settimana per tenere sotto controllo il funzionamento dell’impianto e la qualità dell’acqua. Prima di vedere come la tecnologia può darci una mano, è importante ricordare che esistono alcune semplici, ma buone abitudini che possono contribuire a migliorare i tempi e le attività di pulizia della tua piscina, come ad esempio:

  • utilizzare una copertura – che tu abbia una piscina interrata, una fuoriterra o una minipiscina – è una buona abitudine che ti porterà via poco tempo, ma ti farà risparmiare sulla pulizia dell’acqua perché protegge la vasca dai residui organici e dall’inquinamento delle precipitazioni atmosferiche;
  • installare una doccia solare fa bene sia in entrata che in uscita dalla vasca perché da un lato aiuta a proteggere la pelle dei bagnanti dagli effetti collaterali del cloro e dei prodotti chimici utilizzati per la pulizia e dall’altro elimina preventivamente che residui oleosi di creme solari e abbronzanti finiscano in acqua, limitando gli interventi correttivi sul pH.

 Con una buona organizzazione sei già metà dell’opera: ora vediamo più da vicino quali sono gli accessori che possono darti una mano in più a tenere la tua piscina bella e pulita.

Quali accessori possono facilitare il compito?

 Come la tecnologia ti permette di risparmiare tempo e fatica nelle attività di manutenzione ordinaria della tua piscina? Con i robot elettrici ad esempio. Lavorano al posto tuo per mantenere puliti pareti, fondo e linea d’acqua e l’unica cosa che dovrai ricordarti di fare è collegare l’accessorio alla presa di corrente e posizionarlo in vasca: il robot pulitore eseguirà un ciclo completo di pulizia in circa 3 ore, che tu potrai dedicare a fare altro. Un bel vantaggio, non trovi? Ovviamente i robot non sono l’unico accessorio per la pulizia della piscina: puoi scegliere di ampliare il tuo parco attrezzi con le spazzole aspirafango e i retini da fondo per eliminare manualmente le impurità, ma dovrai dotarti anche di kit per il controllo dei valori di pH e cloro e dei prodotti chimici necessari al trattamento dell’acqua.

 L’estate è vicina, non farti trovare impreparato: sul nostro shop troverai sempre prodotti certificati e di qualità per la tua piscina e se la piscina è ancora un sogno, con i nostri progettisti è il modo migliore per trasformarlo in una realtà unica e su misura per i tuoi bisogni e in armonia con gli spazi del tuo giardino.

 

Posted in News.